Esordio dolceamaro per la Serie C della Zenith

Prima Prova di Serie C, Zona Tecnica 1

Imperia, sabato 20 ottobre - A ridosso del porto della cittadina ligure, un maestoso e luminosissimo palazzetto ha accolto la prima prova del Campionato di Serie C di Ginnastica Ritmica, un circuito di tre prove a livello interregionale, in cui le regioni competono tra di loro divise in Zone Tecniche. In particolare, in questa prima occasione si sono date appuntamento tutte le squadre della Zona Tecnica 1, 20 le Società totali provenienti da Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria.

Fra le Piemontesi anche la Zenith-squadra che, nonostante le numerose avversità in fase di preparazione Campionato legate all’infortunio di Ricciardo a metà settembre e al riposo forzato che spetterà a Martinotti, è arrivata in terra ligure con le migliori intenzioni.

La formazione schierata dalla Direttrice Tecnica Zenith Monica Olivero, definita insieme alle assistenti Micaela Bergese ed Enrica Compagnoni, ha visto Ginevra Martinotti (classe 2006) all’esercizio al Corpo Libero, Sara Lanteri (2005) alla fune, Veronica Stoppa (classe 2004) al cerchio, Chiara Sinacori (2004) alla palla e al nastro, Eleonora Novaria (classe 2005) alle clavette.

Una squadra molto giovane, quindi, ma con buone aspettative, impegnata in un Campionato decisamente ambizioso in cui le Società nell'arco di tre prove si scontrano in rotazione sui 6 esercizi del programma. Il totale dei risultati determina la classifica della giornata mentre alla chiusura del Campionato decreterà la vincitrice di ogni Zona Tecnica che si qualificherà per salire in Serie B per la prossima stagione.

La gara delle Zenith-ginnaste è iniziata con l’esercizio convincente e altamente coreografico al Corpo Libero del capitano della Squadra chierese Ginevra Martinotti. La giovane, decisamente carismatica, ginnasta Zenith ha convinto la giuria conquistando il primo buon punteggio per la sua squadra, pari a 10,800.

A seguire la prova di Sara Lanteri alla Fune. La Zenith-ginnasta, pur eseguendo una discreta prova, ha aggiunto, però, solo un 8,400 al bottino di squadra.

Successivamente è stato il turno di Veronica Stoppa, entrata in pedana al Cerchio. La ginnasta Junior, veterana Zenith, è purtroppo incappata in uno sfortunatissimo fallo nelle fasi iniziali del suo esercizio, subendo una grave penalità sul punteggio finale e condizionando inesorabilmente la sua gara. Il suo contributo è di soli 5,750 che hanno procurato un grandissimo scoraggiamento nella ginnasta stessa e in tutto il resto del Team Zenith.

È stata la compagna Chiara Sinacori ad entrare in pedana dopo la disfatta di Veronica, con l’arduo compito di voltare pagina. Chiara ha eseguito un esercizio molto didattico, troppo poco coinvolgente ed eccessivamente in punta di piedi. Tuttavia, nessun grosso fallo, a parte una sbavatura sul finale. La giuria le ha assegna un severo 9,950. Il messaggio è stato chiaro: per alzare i punteggi bisogna camminare a grandi falcate e non in punta di piedi.
Messaggio arrivato forte e chiaro alle orecchie attente di Eleonora Novaria, che ha fatto il suo ingresso in pedana con la determinazione giusta alle Clavette. Con un esercizio chiaro, artisticamente ben eseguito e poche imperfezioni, Eleonora si è comportata da grande ginnasta, conquistando un meraviglioso 12,850, il miglior punteggio della compagine chierese e con buoni margini di miglioramento. Eleonora è di certo la ginnasta che conquista la copertina della prima prova del Campionato Zenith!

A chiudere la rotazione chierese è entrata in pedana nuovamente l’esperta Chiara Sinacori, al Nastro questa volta. Purtroppo, nonostante l’esperienza, Chiara non è riuscita a fare la differenza. Anche al secondo attrezzo non ha sfondato fermandosi ad un modesto e “didattico” 9,200.

La squadra Zenith, non soddisfatta date le diverse aspettative, ha chiuso in quattordicesima posizione, ma con una gran voglia di tornare al lavoro in palestra in vista della seconda prova in programma per il 10 novembre prossimo.

Il lavoro da fare per alzare i punteggi è chiaro a tutti, ginnaste e Staff. Queste tre settimane saranno caratterizzate da un ritmo serrato, concentrato verso la meta: la conquista dell’ingresso fra le migliori dieci squadre di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Appuntamento dunque per il 10 novembre, a Biella, dove al PalaPajetta le Zenith-ginnaste tenteranno l’impresa del recupero.